Turismo Marocco: siglati 21 progetti per province del Sud

14/10/2013 -Obiettivo, accogliere nel Sahara 158 mila turisti all’anno.

Il Marocco punta a sviluppare il turismo nel Sahara, con l’obiettivo di accogliere 158mila visitatori l’anno, quadruplicando le entrate annuali locali entro il 2020. A tal fine sono stati siglati 21 progetti turistici, con un budget globale di 3,41 miliardi di dirham (oltre 300 milioni di euro), il 98 percento del quale finanziato dal settore privato, in favore delle province del sud del Regno.

Il ministro Lahcen Haddad, appena riconfermato alla guida del turismo nel nuovo governo Benkirane, a Laayoune ha firmato il contratto-programma, che prevede la realizzazione di neve nuovi progetti sull’ecoturismo e lo sviluppo sostenibile, quattro riguardanti l’intrattenimento e lo sport e altri otto legati alla promozione del patrimonio culturale locale.

”La regione Laayoune-Boujdour-Saguia El Hamra – ha dichiarato il ministro all’agenzia di stampa Map – abbonda di potenziali naturali ed ambientali che le permettono di sviluppare il proprio prodotto turistico e culturale investendo in dei progetti strutturanti adattati ai suoi bisogno ed aspirazioni. Questo contratto rientra nella vision 20120, che punta ad innalzare il Marocco fra le prime 20 destinazioni turistiche mondiali e a farne un modello nello sviluppo turistico sostenibile”.

(Fonte: ANSAmed).

Immigrazione: via ad operazione ‘Mare Nostrum’

14/10/2013 – Rafforzate vigilanza e soccorso con droni, elicotteri e navi

“Abbiamo dato il via all’operazione Mare Nostrum”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, al termine del vertice di Palazzo Chigi dedicato all’emergenza immigrazione. Il ministro della Difesa, Mario Mauro, da parte sua, ha detto che Mare Nostrum “sarà un’operazione militare ed umanitaria e prevede il rafforzamento del dispositivo di sorveglianza e soccorso in alto mare per incrementare il livello sicurezza delle vite umane”.

Nell’operazione di sorveglianza e soccorso nel Mediterraneo verranno anche usati i droni, gli aerei senza pilota, oltre ad elicotteri con strumenti ottici ad infrarossi, ha proseguito Mauro. Inoltre, “utilizzeremo per la prima volta una nave anfibia che ha la capacita’ di esercitare il comando e controllo, con elicotteri a lungo raggio, capacita’ ospedaliera, spazi ampi di ricovero per i naufraghi. Avremo 4 altre navi della Marina: due pattugliatori e due fregate” e altri velivoli.

Presentata la strategia energetica 2020-2030

Stampa marocchina – 05/01/2009

Sono stati resi noti i punti salienti della strategia energetica marocchina 2020-2030, destinata ad assicurare al Regno del Marocco un’offerta energetica maggiormente competitiva. Tale strategia, secondo il locale dipartimento statale dell’Energia, si basa su tre principi: pragmatismo, anticipazione ed efficacia.

II salone internazionale del turismo di Marrakech

Stampa marocchina – 02/02/2009

Dal 15 al 18 gennaio 2009 ha avuto luogo a Marrakech la seconda edizione del salone internazionale per il turismo conosciuto come Moroccan Travel Market (MTM). Con la volontà di offrire all’Africa ed al Mediterraneo una possibilità per esprimere le loro potenzialità turistiche, il MTM ha attirato mgliaia di professionisti del settore interessati ad intraprendere relazioni business to business con il continente africano.

Istituzione dell’ agenzia marocchina

Istituzione dell’ agenzia marocchina per lo sviluppo degli investimenti – AMDI 

Stampa marocchina – 03/02/2009 Con lo scopo di dare un maggiore impulso ed una certa stabilità al settore degli investimenti nel Regno, la Camera dei Rappresentanti lo scorso gennaio ha adottato un importante progetto di legge relativo alla nascita dell’Agenzia Marocchina per lo Sviluppo degli Investimenti.

Crescita positiva e solido andamento

Crescita positiva e solido andamento congiunturale del Marocco

Crescita positiva e solido andamento congiunturale del Regno del Marocco nel 2008. Situazione macroeconomica all’ inizio del 2009. Buone le relazioni commerciali italo-marocchine.

Istat marocchino, Banca Centrale, F.M.I. – 04/02/2009 L’economia marocchina, dopo un rallentamento nel 2007 (crescita al 2,5% a causa della pessima stagione agricola), ha vissuto una fase di sviluppo sostenuto nel 2008. Buon andamento, nell’analogo periodo, dei principali indicatori congiunturali. Le prospettive di crescita del 2009 non possono prescindere da una serie di considerazioni riguardo l’impatto della crisi economico-finanziaria internazionale. Incremento, in qualità ed intensità, delle relazioni economiche bilaterali

Messaggio di benvenuto

Ambasciatore d’ Italia in Marocco

Maroc.it – La Newsletter dell’Ufficio Economico – Commerciale dell’Ambasciata d’Italia in Marocco. la newsletter è del 05/02/2009.

L’Ambasciata d’Italia in Marocco lancia la sua nuova newsletter «Maroc.it», selezione di articoli di carattere economico-commerciale e di approfondimenti sul Marocco in materia di riforme in atto, appalti e commesse internazionali, fenomeni economici di interesse per le imprese italiane ed informazioni di primo orientamento sulla normativa degli investimenti esteri e sulle procedure commerciali a cura dell’Ufficio Economico-Commerciale di Rabat.

Zone Franche in Marocco

Vantaggi incentivanti nelle zone franche

Nessun diritto doganale e procedure doganali semplificate

– Esenzione totale dell’imposta sul reddito delle società (IS) per i primi 5 anni, per passare a un tasso dell’8,75% nei 20 anni successivi

– Esenzione totale dell’imposta sul reddito (IR) per i primi 5 anni e riduzione dell’80% nei 20 anni successivi

– Nessuna limitazione per il rientro dei dividendi o dei capitali

L’Amdi: al servizio dell’ investitore

Vi aiuta a stabilirvi nel paese e a prosperare

– Vi aiuta a individuare un luogo che corrisponda alle esigenze specifiche del vostro progetto.

– Vi mette in contatto con le zone franche/industriali per beneficiare dei migliori vantaggi e delle opportunità disponi bili.

– Facilita l’integrazione della vostra impresa nel tessuto economico locale

Vi aiuta a realizzare il vostro progetto

Vi fornisce informazioni dettagliate sulle normative applicabili al vostro investimento.

-Vi aiuta a individuare i vantaggi finanziari disponibili per il vostro progetto a livello nazionale e regionale.

-Vi garantisce l’aiuto necessario per velocizzare le procedure e vi assiste nei contatti con i servizi governativi.

Vi accompagna

-Vi accoglie e vi fornisce i consigli necessari per il vostro investimento.

-L’AMDI, attraverso il suo servizio after-care, si assicurerà della vostra soddisfazione a seguito dell’avviamento del progetto.