Incontro con H.A.Ayoub

Incontro con l’ambasciatore-Marocco, opportunità di sviluppo con l’ambasciatore

MAROCCO – Cna incontra l’ambasciatore. “Opportunità di sviluppo per le imprese italiane”.

Italia e Marocco. Opportunità per lo sviluppo delle imprese” è il titolo dell’incontro che si è svolto lunedì 28 maggio tra la Cna nazionale e Hassan Abou Ayoub. Nel corso del dibattito si sono affrontate le potenzialità di investimento nel paese nordafricano, che per le imprese italiane, incluse le Pmi, possono essere molto interessanti, con sgravi fiscali e una tassazione zero per i primi cinque anni.

Il Marocco come opportunità di sviluppo per le imprese italiane e per il Marocco stesso, che guarda anche alle Pmi e al know how italiano con estremo interesse e disponibilità. E’ quanto emerso dall’incontro intitolato “Italia e Marocco. Opportunità per lo sviluppo delle imprese“, che si è svolto lunedì 28 maggio tra il rappresentante della Cna nazionale, Giuseppe Bea, l’Ambasciatore del Marocco in Italia, Hassan Abou Ayoub e il Presidente degli imprenditori italiani in Marocco, Giuseppe Lo Piccolo. A moderare l’incontro, che si è tenuto presso AdnKronos tv, è stato Piero Muscari.

Nel corso del dibattito si sono affrontate le questioni legate alla crisi economica, che si è abbattuta sul mondo occidentale e le opportunità di investimento in Marocco che per le imprese italiane possono essere molto interessanti, con sgravi fiscali e una tassazione zero per i primi cinque anni. Questo impegno a favorire l’internazionalizzazione delle imprese straniere è fortemente voluto dal Re ed attuato dal nuovo Governo, per sostenere lo sviluppo del Regno, che già marcia ad un + 3% di PIL annuo. Per le imprese italiane,anche per le Pmi, si aprono scenari di crescita importanti, dall’agricoltura all’artigianato manifatturiero, tessile-abbigliamento, cosmetica, orificeria, ma anche edilizia, ambiente, meccanica, produzioni di oggettistica. L’attenzione del Marocco, per il Know how delle piccole imprese italiane è molto acceso, come la possibilità di definire aree attrezzate d’insediamento industriale. Il sistema creditizio e finanziario marocchino è pronto anche sulla base dei principi etici della finanza islamica.

Incontro con gruppo giovani Ance

con il presidente di A.I.I.M.

IL GRUPPO GIOVANI INCONTRA IL PRESIDENTE DEGLI IMPRENDITORI ITALIANI IN MAROCCO

Un incontro promosso dal Gruppo Giovani di Ance Palermo con il presidente dell’Associazione Imprenditori Italiani in Marocco (Aiim), Giuseppe Lo Piccolo si è svolto a Palazzo Forcella De Seta.

All’incontro oltre al presidente del Gruppo Giovani Placido Alberti, hanno partecipato l’architetto Filippo Dattolo, il presidente del Panormedil Francesco Sanfratello, e il consigliere Ance Giusy Pollara.

Questo incontro fa seguito al “Business Forum Palermo-Marocco. Opportunità di investimento in Marocco“, organizzato nei giorni scorsi dall’assessorato alle Attività produttive del Comune di Palermo, il Consolato generale del Regno del Marocco a Palermo e l’istituto di Credito Banca Nuova con l’obiettivo di favorire ed incrementare le relazioni economiche ed imprenditoriali delle imprese dell’area metropolitana di Palermo da e verso il paese del Nord Africa. Nel corso dell’appuntamento con il presidente dell’Aiim si è parlato delle concrete possibilità di investimento da parte delle imprese di Ance Palermo interessate, in settori quali l’edilizia sociale e residenziale, analizzando il contesto produttivo locale, la legislazione vigente e le aree di maggiore sviluppo. L’incontro di Palazzo De Seta, in sintesi, è servito a gettare le basi di una collaborazione tra l’Associazione dei Costruttori Palermitani e l’Associazione degli Imprenditori Italiani in Marocco, in vista di concrete possibilità di investimento in un paese che risulta in forte crescita e con corposi piani di sviluppo che riguardano, in particolare, le infrastrutture e l’edilizia residenziale.

SIAM 2014

L’AIIM Accompagna le aziende al SIAM 2014

L’AIIM ha partecipato al salone dell’agricoltura a Meknes, dando il suo supporto alle aziende associate.

L’iniziativa ha raccolto molto successo sia per le aziende presenti nello stand, sia per le aziende italiane partecipanti al salone.

Opportunità d’affari in Marocco

Seminario “Opportunità d’affari in Marocco e modalità di accesso al mercato”

L’A.I.I.M ha partecipato all’evento promosso dalla Cofapi Sardegna, con la Confindustria Sardegna Meridionale nell’ambito del progetto “Sostenere la competitività e l’internazionalizzazione delle imprese sarde”, giovedì 10 aprile 2014 presso la Sala riunioni della Camera di Commercio, Largo Carlo Felice 72 Cagliari.

Opportunità d’affari in Marocco e modalità di accesso al mercato per le imprese sarde”.

L’incontro, che si inserisce nel programma di attività Camerale (Area Strategica 2 “Competitività dell’Impresa – Eventi promozionali prodotti e Imprese del territorio”) 2013 della Camera di Commercio di Cagliari si propone di fornire alle imprese interessate una panoramica delle opportunità offerte dal mercato Marocchino, delle modalità di approccio al mercato e le possibili cooperazioni commerciali, produttive e finanziarie con le imprese marocchine.

Sono intervenuti i Presidenti di Camera di Commercio Cagliari Giancarlo Deidda, Confapi Sardegna Cagliari Gianfrancesco Lecca e Confindustria Sardegna Meridionale Maurizio de Pascale.

Relatori:

Hassan Abouyoub Ambasciatore del Regno del Marocco in Italia, Giuseppe LO PICCOLO ed Elisa BERTOLINO, rispettivamente Presidente e Responsabile Relazioni Estere dell’Associazione degli Imprenditori Italiani in Marocco, Cesare MODANESI di UNICREDIT Banca, Alessandro GAGGIOLINI Consulente esperto Marocco e Raimondo SCHIAVONEVice Presidente della Camera di Commercio Italo Araba.

 

AFFARI IN MAROCCO Locandina A4

La Cifca al Mèdeinit

Il Presidente Giuseppe Lo Piccolo e il Segretario Generale Italia Mascolo, hanno accolto e accompagnato le rappresentanze della Cifca gruppo africano del Mali, al salone del Mèdeinit.

Tosm

Torino Software and Systems Meeting

TOSM – Torino Software&Systems Meeting è un’iniziativa promossa e sostenuta dalla Camera di Commercio di Torino e dall’Unione Industriale di Torino, con la collaborazione della Fondazione Torino Wireless e di Ceipiemonte.

L’edizione 2012-2013 di TOSM, oltre a prevedere un momento di apertura – Il Convegno “Italia Digitale: Bridging the gap : Imprese e Istituzioni insieme” che si è tenuto il 28-29 giugno a Torino – si svilupperà per tutto l’anno attraverso una serie di incontri di matching tra l’Offerta, costituita imprese piemontesi del settore ICT, e la Domanda, rappresentata da imprese nazionali e internazionali di vari settori.

L’organizzazione degli incontri avviene in modo mirato intorno a filiere tematiche, al fine di valorizzare il più possibile il momento dell’incontro e sostenere un confronto efficace e contestualizzato rispetto al settore di riferimento della Domanda e dell’Offerta.

L’Aiim ha partecipato al Digital Media, e Tourism, Beni Culturali – Smart Energy e Smart Building – Security Finance and Digital Payment svolto nelle giornate del 18-19 aprile 2013 – presso DNA Italia – Lingotto Fiere, Torino.

Come Associarsi

A.I.I.M. | Come associarsi

L’iscrizione alla nostra associazione prevede un canone annuo di 200 euro.

Associarsi significa entrare a far parte della piattaforma di prima accoglienza per le imprese italiane in Marocco, usufruendo di un supporto continuo nel vostro processo d’internazionalizzazione, avendo accesso a una rete di professionisti convenzionati a servizio dei nostri associati.

Scheda di adesione all’associazione

Qui di seguito, in allegato, troverai la scheda di adesione: iscrizione-aiim

I servizi offerti

servizi offerti da AIIM

L’A.I.I.M. offre una piattaforma di servizi di prima accoglienza per le imprese che affrontano un nuovo investimento in Marocco.

In particolare:

• Aumentare l’efficacia degli scambi professionali, e aiutare le imprese a fare rete.

• Segnalare le eventuali opportunità d’investimento ai propri associati.

• L’organizzazione di seminari, eventi e workshop a tema;

• Incontri settoriali be to be;

• La promozione di missioni commerciali in Marocco in vari settori;

• La finalizzazione di convenzioni con fornitori di beni e servizi;

• La realizzazione di partnership con istituzioni marocchine a beneficio dei propri associati;

• Ricerche di mercato.

L’A.I.I.M. avvalendosi di liberi professionisti convenzionati, è in grado di offrire ai propri associati una serie di prestazioni di servizi di alto livello ad un ottimo rapporto qualità/prezzo (Consulenti, Commercialisti, Avvocati, Notai, Assicuratori, Trasportatori, Traduttori, ecc.)

Giuseppe Lo Piccolo

Presidente

Mi rivolgo a tutti,

colgo l’occasione per ringraziare sia gli italiani, che da anni operano qui in Marocco e che hanno dato sostegno all’A.I.I.M. , ed il Presidente che mi ha preceduto, per la continuità e l’impegno finora profuso nell’ Associazione.

Essere imprenditori significa investire in un progetto in cui si crede, e sul quale s’impegnano risorse economiche, tempo, fatica, e quant’altro sia necessario alla buona riuscita di esso.

Spesso le condizioni di mercato particolari costituiscono un rischio che, nonostante l’impegno profuso, potrebbero compromettere i nostri progetti.

In questo momento di crisi mondiale è dunque fondamentale avere notizie sempre più precise e tempestive sull’andamento dei mercati, e sulle opportunità che si possono cogliere.

È questo che interessa ai nostri soci imprenditori – in essere e futuri – ed è quello che noi vogliamo fare, dare concreto aiuto e sostegno alle imprese in questo magnifico paese.

Noi siamo italiani, e non ci siamo trasferiti qui per sfruttare un paese unicamente per opportunità effimere a breve termine, ma per sviluppare le nostre idee, e mettere in atto le nostre esperienze lavorative, in una nazione ricca di possibilità, impiantando aziende che impegnano le risorse umane locali, creando delle collaborazioni stabili e durature.

Vogliamo collaborare anche con altre associazioni marocchine ed italiane, sia d’imprenditori marocchini, che attualmente operano in Italia e che vorrebbero allargare i loro interessi anche nel paese d’origine, che di imprenditori italiani che vogliono sviluppare i loro business oltre i confini nazionali; con entrambi si possono creare delle sinergie per raggiungere comuni obiettivi di sviluppo.

Vogliamo promuovere la collaborazione tra le università per la ricerca di nuove opportunità, e vogliamo anche promuovere scambi culturali, soprattutto fra i giovani, poiché crediamo che una maggiore conoscenza fra le varie culture porti una maggiore apertura mentale e faciliti rapporti, sia interpersonali che internazionali.

Vogliamo far diventare questa grande crisi internazionale non una tragedia, non una stagnazione, ma una grande nuova opportunità di sviluppo, come disse Einstein “Non possiamo pretendere che le cose cambiano se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione, per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi, supera se stesso senza essere «superato». Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni

Questi sono progetti ambiziosi e sicuramente impegnativi, ma con l’aiuto dei nostri associati credo che potremmo sviluppare questa nostra associazione in una forza vitale, incrementandola sempre più fino a farla diventare un vero punto di riferimento, sia per le imprese già presenti, che a quelle che vorranno investire in questo paese baciato dal sole, che tanto ha da offrire.

Giuseppe Lo Piccolo, Presidente dell’A.I.I.M.

presidente-lo-piccolo lo-piccolo-due